Isola d'Elba - visitare e scoprire

3   0  
Italia Toscana Isola d'Elba

L’Isola dElba è costituita da una costa molto varia, che alterna lunghe spiagge dorate, discrete calette e spettacolari scogliere. Numerose sono le bellezze nascoste, come i bei centri medievali, le antiche miniere e le meraviglie del mare, il tutto contornato da una cucina fatta di sapori genuini e antichi. Antichissime le origini dell’isola e molteplici gli eventi storici che vi si sono svolti. Dopo essere stata per anni sotto il dominio dei Medici di Firenze, nel XVIII secolo, l’Elba fu contesa da Austriaci, Tedeschi, Inglesi e Francesi, finché fu conferita in “piena proprietà e sovranità” a Napoleone Bonaparte, il quale si prodigò in ogni modo per migliorare i servizi dell’isola, costruendo strade, abitazioni e implementando al produzione dell’ottimo vino.

In questa info utile grazie al contributo di chi è già stato all’Isola d’Elba, troverai le cose da vedere e da scoprire che la rendono cosi unica.

Dove

Isola d'Elba, Provincia di Livorno, Italia

La tua esperienza e i tuoi consigli saranno preziosi per chi programmerà il suo viaggio!

Inserisci i tuoi contributi su cosa vedere, dove mangiare, dove soggiornare, gli eventi e le curiosità.

  Inserisci il tuo contributo

Monte Capanne

Contributo inserito da Giruland

Il Monte Capanne è la vetta più alta dell'isola d'Elba e dell'intera provincia di Livorno. Situato nella parte occidentale dell'isola, raggiunge un'altezza di 1019 metri sul livello del mare. La sua sommità è raggiungibile in soli 14 minuti tramite una cabinovia che parte da Marciana. Dalla vetta si diparte la Valle di Pomonte, il più esteso bacino montano dell'isola d'Elba. La roccia che costituisce il massiccio è di origine plutonica, ed è classificata come granodiorite; questa, in molti casi, si presenta come particolari formazioni dette localmente cote, tozze e pinzaloni.

 Commenti (0)

Calamita - Miniere di Capiliveri

Contributo inserito da Giruland

i storia e di storie all’Isola d’Elba, e a Capoliveri poi, così antico e suggestivo, ce ne sono tante; tracce di grandi personaggi e vicende, che portano l’Isola nei libri di storia, oppure racconti, aneddoti lontani, accaduti in periodi importanti, che portano il carattere fiero ed orgoglioso degli elbani fra i capitoli di storie più grandi, che da qua son passate o si sono fermate per un po’, lasciando il segno nel paesaggio, nella forma delle chiese e dei palazzi e nella memoria locale, che ne ha fatto leggende, canti e feste con cui oggi gli elbani vi vogliono intrattenere per far conoscenza e per non dimenticare.

http://www.minieredicalamita.it
 Commenti (0)

Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche

Contributo inserito da Giruland

Una delle ragioni che spinge il turista a soggiornare all’isola d’Elba, oltre allo splendido mare, al sole e alle gustose specialità gastronomiche, è la memoria della permanenza sull’isola di Napoleone Bonaparte (1814-1815). Il ricordo di questo soggiorno, durato solo dieci mesi, è legato anzitutto alle due residenze napoleoniche, la Palazzina dei Mulini, posta alla sommità di Portoferraio e la Villa di San Martino, distante pochi chilometri, rispettivamente testimonianze della vita pubblica e di quella privata dell’imperatore. Gli ultimi interventi di restauro hanno restituito l’originario aspetto alle dimore, riportando alla luce le decorazioni murali e ricomponendo parte della mobilia originaria.

http://www.polomusealetoscana.beniculturali.it/index.php?it/217/portoferraio-li-museo-nazionale-delle-residenze-napoleoniche-palazzina-dei-mulini
 Commenti (0)

Contribuisci alla gallery     
  Aggiungi la tua foto

Commenti (0)

Invia