Mantova - visitare e scoprire

3   0  
Italia Lombardia Mantova

Mantova è stata la patria del Rinascimento italiano ed europeo insieme ad altre importanti città italiane e le sue origini sono molto antiche, è un capoluogo di provincia situato nella regione Lombardia, si trova al centro di una confluenza di laghi artificiali, lungo la valle del fiume Mincio, la città infatti è situata su una penisola circondata da tre magnifici specchi d’acqua che ospitano la flora e la fauna del Parco del Mincio e di specie animali e vegetali provenienti anche dall’Asia e dal Pacifico.

Cosa vedere: Il suo centro storico ben curato e riservato ai pedoni è l’ideale per una serena passeggiata in cui è possibile rendersi conto della bellezza dei monumenti presenti in questa splendida città. Mantova È nota per l’architettura rinascimentale degli edifici eretti dai Gonzaga, come il Palazzo Ducale. Questo edificio imponente ospita la Camera degli Sposi, decorata da affreschi di Andrea Mantegna. I Gonzaga fecero erigere anche il Palazzo Te, noto per la Sala dei Giganti, in cui ogni superficie è ricoperta da dipinti di scene mitologiche. La Rotonda di San Lorenzo è la chiesa più antica di Mantova, costruita ad immagine e somiglianza della Chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Gli eventi: Tra gli eventi principali verso la fine di agosto si tiene il Festival Mantova Medievale in cui, presso il Castello di San Giorgio, viene messo in piedi un vero e proprio villaggio medievale a cui partecipano centinaia di comparse in costumi tipici provenienti da tutto il mondo. Per gli amanti dei giochi da tavola e dei fumetti invece, Mantova offre il Mantova Comics and Games. Molto caratteristico c’è anche l’incontro nazionale dei Madonnari si tratta di una fiera di Ferragosto in cui decine di artisti si incontrano al Santuario della Beata Vergine delle Grazie per realizzare opere con i gessetti sull’asfalto del piazzale.

La cucina: Tra gli antipasti tipici figurano i salumi Mantovani e formaggi come il Grana e la polenta accompagnata da lardo ed erbette aromatiche, la famosa zuppa sorbir d’agnoli, un brodo bollente composto da agnolini o cappelletti. Tra i primi piatti che la cucina mantovana offre si trovano gli squisiti tortelli che vengono farciti con della zucca. Tra i primi piatti alternativi si può gustare un ottimo riso alla pilota, composto da carne di maiale e formaggio grana. Infine sempre tra i primi compaiono i capunsei, degli speciali gnocchi di pane di forma cilindrica e che di solito vengono conditi con burro e salvia ma anche ragù di carne. Tra i secondi piatti invece un piatto davvero squisito è lo stracotto d’asina a base di aglio e lardo, vino e carne che viene in genere servito con la polenta. È molto comune provare ingredienti come pesce di lago tra i secondi Mantovani, poiché la città è circondata da laghi. Un piatto molto gustoso è il luccio con salsa profumata e polenta abbrustolita. Tra i dolci è molto comune la famosa torta sbrisolona, un dolce molto friabile a base di mandorle e un leggero sentore di limone. Per i più golosi il dolce da provare sicuramente e la torta Elvezia Dolce gustosissimo a base di pasta di mandorle e una farcitura di zabaione panna montata e cioccolato. Tra i molti vini d’accompagnamento prodotti nella zona del mantovano sì consigliano i Colli Mantovani bianco rosso o rosato Sauvignon o Tocai. Tra i vini più popolari non può certamente mancare il lambrusco di Mantova.

In questa info utile grazie al contributo di chi è già stato a Mantova, troverai le cose da vedere e da scoprire che la rendono cosi unica.

Dove

Mantova, MN, Italia

La tua esperienza e i tuoi consigli saranno preziosi per chi programmerà il suo viaggio!

Inserisci i tuoi contributi su cosa vedere, dove mangiare, dove soggiornare, gli eventi e le curiosità.

  Inserisci il tuo contributo

Piazza delle Erbe

Contributo inserito da Giruland

Piazza delle Erbe è una delle piazze principali di Mantova. Luogo di incontro e di passeggio dei mantovani.

 Commenti (0)

Palazzo Ducale

Contributo inserito da Giruland

Mantova è un piccolo grande paradosso: uno scrigno architettonico - città d'acqua quasi costretta fra i suoi laghi - ospita il più vasto complesso museale d'Europa, una complessità paragonabile ai Musei dello Stato del Vaticano. Palazzo Ducale conta più di 950 stanze e giardini, magazzini e cantine, i cortili e logge, accatastati nei secoli gli uni accanto alle altre, fino a costituire l'elemento più forte e significativo dell'irripetibile skyline cittadino. Simbolo del potere dei Gonzaga, Palazzo Ducale è oggi protagonista e testimone della grande bellezza italiana: la Camera Picta, capolavoro immortale del Mantegna, da sola vale la visita ma qui - memore della lezione dei Gonzaga, capaci di allestire la collezione d'arte più invidiata dalle corti d'Europa - ogni epoca ha lasciato tracce e testimonianze, dal Medioevo all'arte contemporanea. Come scrisse Torquato Tasso (uno dei tanti artisti che qui soggiornarono: da Pisanello a Mantegna, da Giulio Romano a Rubens, a Monteverdi) "questa è una splendida città, degna c'un si muova mille miglia per vederla". Molti secoli dopo, l'invito è più che mai aperto, sentito, giustificato e valido.

http://www.mantovaducale.beniculturali.it
 Commenti (0)

Contribuisci alla gallery     
  Aggiungi la tua foto

Commenti (0)

Invia