13 Mar 2019

Agra- nel cuore dell' Uttar Pradesh

India Agra
Edizioni Appunti di Viaggio
 1     0    

Durata del viaggio 2 giorni

Periodo dell'anno gennaio

Range di spesa Da 100€ a 200€

Adatto a Avventurieri

La parola India non identifica solo uno stato ma uno stato d'animo,una condizione psicologica che ti cambia nel momento in cui si mette piede in questo territorio, una conoscenza profonda del proprio io interiore che può essere ignorata,fino al punto da provare quasi una sensazione di profondo rifiuto verso questa terra o un amore improvviso e profondo.

Quando ripenso ad alcuni posti visitati fin ora nella mia vita la mia penna digitale cambia registro ed il preambolo è inevitabile, questo mi accade ad esempio quando ripenso(davvero molto spesso) all'India ed altri paesi che hanno rappresentato per me anche una cambiamento nei gesti della quotidianità. L'india ha due facce,una legata alla bellezza dei suoi monumenti tra i più belli al mondo e l'altra che racchiude i gesti di una spiritualità pregnante ed antichissima che ha ispirato maestri,il cui pensiero si è diffuso ovunque nel mondo.

Delhi è una città altamente popolosa che racchiude un pò tutte le facce dell'India, nella quale ogni giorno arriva,da ogni parte del mondo,gente per visitarla e che poi prosegue velocemente verso le città maggiormente turistiche, come ad esempio la cittadina di Agra, molto vicina ad uno dei capolavori architettonici più belli al mondo,ovvero il Taj Mahal al quale è necessario dedicare una capitolo a parte,vista la bellezza e la particolarità unica al mondo di questa struttura. Di fatto però Agra è una piccola città decisamente interessante che merita una permanenza di almeno qualche giorno per godere delle sue splendide architetture e delle sue vedute mozzafiato sulla terra circostante.

Agra può essere raggiunta da Delhi con abbastanza facilità ed adoperando i mezzi pubblici, una scelta assolutamente consigliata se si vuole entrare a contatto con i cittadini locali, che con i loro usi e costumi rappresentano la vera essenza dell'India. Si può scegliere se optare per i bus,garantiti da diverse compagnie di trasporto,che collegano Delhi ad Agra in circa 3 ore, ottimo sito da consultare è http://redbus.in. Un'alternativa valida è anche il treno,la compagnia Indian Railways, offre ugualmente collegamenti verso Agra per una durata variabile sempre intorno alle 3 ore. Entrambe le soluzione sono sempre super economiche ma di certo non adatte ai viaggiatori esigenti,le condizione dei bus,ad esempio, non sono certo paragonabili a quelle di qualche gran turismo presente in Italia, così come i treni a volte possono sostare in aperta campagna,senza un'apparente motivo,avvolti da un caldo soffocante.

Giunti nella cittadina di Agra non sarà difficile sistemarsi in qualche piccolo hotel spendendo cifre davvero basse,partendo dai 10 euro a notte per camera doppia.Il centro cittadino si sviluppa intorno al grande Forte Rosso, una struttura molto simile a quella presente nella città di Delhi, ma decisamente più piccolo di questo. La struttura massiccia è costruita in arenaria rossa risalente al periodo Moghul, una simbolo del potere che ha meritato l'inserimento tra i patrimoni dell'Umanità Unesco. Un dedalo intricato di porticati e immensi spazi interni, le porte d'ingresso sono maestose così come quella di di Delhi e di Lahore. Esternamente il Forte è circondato da un fossato ancora visibile che poteva essere superato da un antico ponte levatoio, anch'esso imponente come il resto della costruzione. Molti gruppi organizzati di turisti mordi e fuggi si affollano al cospetto di questo grande edificio che diventa una delle tappe intermedie prima di giungere al famoso Taj Mahal,da qui distante pochi chilometri. Una delle particolarità del Forte è la vista sulle rive del fiume Yumuna, affluente del Gange, considerato un corso d'acqua sacro.

Consiglio di prendere un simpatico tuk tuk, le classiche ape car, diffuse in Asia, per raggiungere proprio il fiume durante l'ora del tramonto,quando i raggi del sole conferiscono un'aspetto ancora più magico sulla sagoma del Taj Mahal,visibile da Agra.

Ovviamente Agra ha nel suo centro bellissimi e colorati mercati e piccole botteghe nelle quali, con tecniche antiche e raffinatissime,si producono quadri in tessuto,totalmente decorati a mano con filati pregiati, vere e proprie opere d'arte da acquistare come piccoli capolavori da portare a casa.

Commenti (0)

Invia