14 Nov 2017

Alla scoperta di Hanoi, confusionaria capitale del Vietnam

Vietnam Hanoi
 3     0    

Durata del viaggio 1 giorno

Periodo dell'anno gennaio

Range di spesa Da 0€ a 100€

Adatto a Tutti

Hanoi è la popolosa capitale del Vietnam, il numero di motorini presenti è quasi pari al numero dei suoi abitanti, i due ruote sfrecciano ovunque e con qualsiasi carico a velocità sostenuta.Ci vuole un pò di tempo per abituarsi al fracasso onnipresente sulle strade della città, oltre ad una buona dose di prudenza per districarsi nell'attraversamento pedonale. Hanoi è situata a circa 130 chilometri dal Golfo del Tonchino dove si trova una delle meraviglie del mondo naturale:Halong Bay.Ottima base per partire alla scoperta del Vietnam del Nord, Hanoi offre diverse attrattive che lasciano comprendere quanto la città abbia avuto un ruolo fondamentale nella storia del paese e come sia assolutamente protesa verso un prospero sviluppo economico.

 

Raggiungere la capitale Hanoi è abbastanza semplice, inoltre le autorità del  paese per incrementare il turismo,hanno concesso l'esenzione del visto per una permanenza a scopo turistico pari o inferiore ai 15 giorni.Il volo aereo per arrivare ad Hanoi dall'Italia prevede spesso un paio di cambi in altre città asiatiche come Bangkok, il costo può oscillare tra i 700800 euro per un biglietto di andata e ritorno, mentre per una soluzione di assoluto vantaggio, una buona soluzione è quello di atterrare direttamente in Bangkok,magari passandoci anche qualche giorno, per poi volare,con la compagnia Vietjet verso Hanoi, spendendo un totale anche di soli 500 euro.A dispetto di quello che si possa pensare Hanoi non è una città molto economica e se scegliete di frequentare i classici locali stile europeo bisogna prepararsi a spendere quasi gli stessi prezzi dell'Italia, meglio quindi mangiare letteralmente per strada nei piccoli e spartani locali, frequentati quasi esclusivamente dagli abitanti e dove si mangiano piatti di cucina vietnamita a costi abbordabili. I noodles, i famosi tagliolini di riso o uova sono alla base della cucina del Vietnam onnipresenti nelle pietanze del posto e quasi sempre a base di pollo e pesce.I cibi fritti  sono davvero strepitosi come la banana fritta o gli involtini primavera ripieni di tofu.Sicuramente l'aspetto culinario è uno dei più importanti durante una sosta ad Hanoi, sopratutto gironzolando a spasso per Old Hanoi, la zona antica della città che conserva il suo fascino autentico, dove la gente vive in serenità seduta per le strade, vivendo una semplice quotidianità.Appena fuori dalla vecchia Hanoi comincia un susseguirsi interminabile di grandi palazzi, sedi di banche e aziende internazionali che hanno scelto Hanoi come loro base operativa, fulcro centrale di questo immenso agglomerato di cemento è il Lago della spada restituita, qui si riversano gli abitanti in cerca di un pò di tranquillità, quasi impossibile a causa del traffico di auto e motorini che lo circonda al contrario,per ritrovare un pò di quiete acustica e spirituale ci si deve spostare verso il Temple of literature a circa una decina minuti di cammino dal lago, il tempio è prevalentemente buddista ed è dedicato a Confucio, storico filosofo di origine cinese che ha perniato con le sue idee molta della filosofia asiatica.Uno dei monumenti più significativi della città di Hanoi è il Mausoleo di Ho Chi Minh, monumento funerario dedicato al leader Ho Chi Minh che nel settembre del 1945 lesse la dichiarazione d'indipendenza che diede inizio alla Republica Democratica del Vietman. Unitamente ad esso è doverosa una visita al museo di Ho Chi Minh per meglio comprendere le opere svolte da questo leader che ha contribuito a rendere il Vietnam quello che è e sta diventando e che, sempre più velocemente, vuole ritagliarsi un posto nel mondo moderno.

Commenti (0)

Invia