17 Dic 2018

Alla scoperta di Rijeka-città portuale adagiata sul golfo del Quarnero

Croazia Fiume
Edizioni Appunti di Viaggio
 2     0    

Durata del viaggio 4 giorni

Periodo dell'anno agosto

Range di spesa Da 200€ a 300€

Adatto a Tutti

La Croazia poco distante dal confine italiano si rivela la meta ideale per una vacanza culturale,balneare, o a contatto con la natura, un territorio ricchissimo che può soddisfare chiunque la scelga in qualsiasi momento dell'anno.

La sua capitale Zagabria è una città effervescente e molto giovanile che si sta aprendo al turismo internazionale ogni giorno di più che considerata la sua posizione geografica può essere la base ideale per raggiungere le località più note del turismo croato. Ma esiste una cittadina sulla costa poco conosciuta dal punto di vista turistico ma che stupisce il visitatore per la ricchezza del suo patrimonio storico e la bellezza delle sue acque nelle quali immergersi, il suo nome è Rijeka.

Adagiata sulle coste del Quarnero il suo porto commerciale occupa buona parte della superficie cittadina, un nodo focale per i commerci marittimi non solo della Croazia ma di tutta l'Europa. Sarà forse la convinzione di trovare un grande porto e poco altro che induce il popolo dei viaggiatori a considerazione Rijeka solo una città dalla quale passare per raggiungere le bellissime isole ad essa poco distante, al contrario la città è davvero carina e può rivelarsi la meta perfetta per chi desidera trovare un posto dove trascorrere qualche giorno di vacanza.

Per alloggiare a Rijeka ci sono diversi hotel posizionati nel centro storico o poco distante da esso che hanno dei costi abbastanza abbordabili,situati favorevolmente se ci si vuole spostare nelle località vicine poco se invece si decide di fare una vacanza più stanziale dedicata alle attività balneari. Rijeka non ha delle spiagge molto grandi,l'accesso al mare e spesso reso possibile da piattaforme di cemento,tutte comunque concentrate nella tranquilla zona di Pecine, dalla quale seppur sempre visibile l'area portuale, il mare è spettacolare e non è difficile trovare piccole piattaforme dalle quali accedere in un acque cristalline che regalano la sensazione di trovarsi in una piscina privata. Utili anche maschera e boccaglio per ammirare i bellissimi pesci che popolano quest'area.Se quindi si sceglie di alloggiare a Pecine consiglio caldamente di alloggiare allo Youth Hostel Rijeka, a pochi minuti dal mare e circa una ventina dalla stazione dei bus in via Zabica in pieno centro cittadino, dalla quale raggiungere anche le località limitrofe.I costi per una camera doppia comprensiva di una basica colazione da consumare anche all'aperto con vista mare è di soli 40 euro anche nei periodi di alta stagione.

Sia che si scelga di visitare Rijeka in estate o durante il periodo invernale le cose da visitare restano abbastanza e generalmente iniziano dalla visita del castello di Tersatto emblema della città. Da via Titov parte una scalinata che in circa una trentina di minuti o anche più in cima al castello,utilizzato anche dai romani per controllare le zone adiacenti. Il biglietto d'ingresso è di 15 kune, pari a 2 euro,e durante il periodo estivo diventa il palcoscenico di eventi culturali di ogni tipo, mentre la ex prigione situata nei sotterranei ospita una mostra permanente di oggetti d'arte. La vista dall'alto di questo baluardo difensivo è davvero incredibile, spazia dal porto alle colline circostanti.

Il centro storico di Rijeka si racchiude intorno al Korzo,il corso principale della città tutto completamente pedonale dove si affacciano bellissimi palazzi in stile asburgico,sedi di banche e altre importanti istituzioni cittadine.Anche i negozi e i centri commerciali dove fare shopping non mancano, oltre ai classici brand commerciali onnipresenti si possono anche trovare negozi più particolari dove acquistare prodotti tipici come il miele, una vera eccellenza dello stato croato e molto altro ancora.

La cattedrale di San Vito è il monumento religioso più famoso di Rijeka, la sua forma circolare è sicuramente la sua principale peculiarità, è situata in una zona sopraelevata rispetto al resto della città ed è stata edificata per onorare il santo protettore cittadino.

Ovviamente i sapori genuini che compongono la cucina croata la rendono particolarmente vicina a quella italiana, le zuppe e i contorni a base di verdura sono molto apprezzati da chi non mangia carne. Anche la pizza non è per nulla male ed in centro non è raro trovare ristoranti e pizzerie gestiti proprio da italiani,durante il fine settimana è possibile non avere posto a sedere nei locali adiacenti al Korzo, consiglio quindi di non attardarsi molto se si sceglie di rimanere per cena proprio in centro,gustando piatti semplici e appetitosi sorseggiando magari anche ottimo vino locale.

Commenti (0)

Invia