27 Gen 2020

Visita al Parque Metropolitano di Ciudad de Panamà

Panama Panamá
Edizioni Appunti di Viaggio
 0     0    

Durata del viaggio

Periodo dell'anno

Range di spesa

Adatto a

Panamà è uno stato ricco di attrattive, numerosi parchi nazionali si concentrano in un territorio non particolarmente esteso. Affacciato su due oceani,lo stato di Panamà è un'occasione per viverre la natura a 360 gradi senza percorrere chissà quanta strada per arrivare a scoprire qualche parco naturale.
La città di Panamà oltre ad essere davvero una metropoli con molti posti interessanti da visitare può essere l'occasione per scoprire qualche parco naturale situato proprio entro il perimetro cittadino e magari aver la fortuna di vedere il bradipo nel suo ambiente naturale.
Questo lento e letargico animaletto è il simbolo del parco metropolitano di Panamà, ovviamente non si è la certezza di vederlo anche perché la sua caratteristica è quella di muoversi molto ma molto lentamente, ma percorrere uno dei suoi sentieri è un'occasione meravigliosa per staccarsi dal trambusto cittadino.
Raggiungere il parco metropolitano di Panamà è semplice e fattibile anche senza bisogno di prendere un taxi ma arrivandoci direttamente a piedi partendo dalla stazione dei bus di Albrook.
La stazione dei bus di Albrook è la principale della città e collega praticamente tutti i paesi limitrofi ad essa, inoltre anche la metropolitana ha una fermata che termina la sua corsa proprio qui, quindi riuscire ad arrivare ad Albrrok non è mai un problema.La stazione è un luogo super affollato sopratutto durante la settimana e la presenza di un grande centro commerciale proprio a ridosso della stazione lo rende un luogo di brulicante confusione. Proprio il centro commerciale è il punto di riferimento per arrivare a piedi all'ingresso del parco metropolitano, infatti costeggiando l'area parcheggi verso sinistra,rispetto alla stazione dei bus si arriva ad un semaforo, dal quale svoltando a destra si arriva in Avenida de la Amistad da questo punto in una decina di minuti al massimo si arriva ad un nuovo bivio dal quale si deve girare a sinistra, di qui si arriva ad un benzinaio abbastanza visibile con annesso bar nel quale consiglio un pit stop per uno snack veloce. Praticamente difronte alla pompa di benzina c'è la strada che in qualche minuto conduce all'ingresso del parco metropolitano. In alternativa c'è anche un bus che passa in zona la fermata di riferimento è Clayton, ma ad essere sincera nessun locale mi ha consigliato il bus, tutti sono stati concordi con il dirmi che la soluzione migliore per arrivare al parco è la passeggiata di al massimo una ventina di minuti partendo da Albrook Mall(il centro commerciale).
Il biglietto d'ingresso per il parco nazionale è di 4 dollari e dopo una breve chiacchiera con gli addetti del Metropolitano e conseguente registrazione, si può scegliere il percorso da fare in base al livello di fatica che si vuol fare,c'è un sentiero distribuito su una superficie quasi piana ed un altro caratterizzato da un sali e scendi continuo, quest'ultimo di conseguenza un pochino più impegnativo. Purtroppo capita spesso durante la stagione delle piogge  che alcuni tratti del percorso siano chiusi al pubblico per motivi legati alla manutenzione e di conseguenza resta percorribile solo il sentiero più esposto al rumore delle auto in lontananza ed è forse questa l'unica nota stonata di questo posto. Ma rimanere nella natura per un paio d'ore è sempre appagante, numerose la farfalle colorate, qualche capibara, scimmiette e se si è fortunati anche il bradipo.
Tutti i sentieri prevedono soste intermedie su dei veri e propri belvedere dai quali si può ammirare la città di Panamà con il suo profilo maestoso,fatto di grattacieli imponenti e costruzioni più basse ed antiche, uno spettacolo interessante che fa apprezzare ancora di più la bella città di Panamà.

 

 

Commenti (0)

Invia