04 Mag 2019

Escursione fai da te a Prambanan, uno dei siti religiosi più belli al mondo

Indonesia Giava
 1     0    

Durata del viaggio 5 giorni

Periodo dell'anno

Range di spesa

Adatto a

Prambanan è solo una delle innumerevoli attrazioni che si possono scoprire partendo dalla bella città di Jogyakarta, la capitale artistica dell'isola di Giava che,a differenza dell'industriosa  capitale indonesiana Jakarta, ha conservato quasi inalterato il suo fascino e l'amore per l'arte, la dimostrazione di ciò sta nel fatto che il suo centro è pieno di piccole botteghe che producono dipinti o tessuti decorati.
Yogyakarta rappresenta la meta più frequentata turisticamente di tutta Giava, un'isola che nasconde ancora quasi del tutto inalterato il suo attaccamento per la natura che qui è dominata dalla presenza di temutissimi vulcani ancora attivi,che spesso tornano a svegliarsi, provocando talvolta vittime.
Ma proprio partendo da Jogya, così come affettuosamente la chiamano i suoi abitanti,si possono raggiungere siti religiosi d'importanza mondiale come quello di Prambanan, a soli 18 chilometri di distanza dal centro città,che  viene raggiunto dai visitatori,in taxi o con le classiche escursioni giornaliere che spesso l'abbinano ad un'altra meraviglia architettonica che vale assolutamente la pena di esser vista venendo a Giava, ovvero il sito buddista di Borobudur.
Molti però ignorano la possibilità economica e poco turistica di visitare Prambanan organizzandosi in maniera autonoma usando i bus locali. La Transjogya è la compagnia dei bus operante in zona che collega in maniera abbastanza capillare non solo la città stessa,ma anche le aree limitrofe.
Per giungere a Prambanan basta prendere il bus numero 1 A che è anche lo stesso che collega l'aeroporto internazionale con la famosa Malioboro street, il viale più importante della città dove è possibile trovare alloggi convenienti e tutto il necessario per trascorrere qualche giorno in città. Per visitare Prambanan e non solo,muovendosi con i mezzi pubblici, è consigliabile fermarsi a Jogya almeno 5 giorni, poiché, decidendo di utilizzare il bus per gli spostamenti,è impensabile unire,come fanno le classiche gite giornaliere Prambanan a Borobudur. I siti richiedono per ognuno un tempo di visita variabile e mentre per Prambanan può essere sufficiente una mezza giornata per Borobudur ci vuole decisamente più tempo. Il biglietto per il bus 1A da Malioboro alla stazione di Prambanan costa 3500 rupie, l'equivalente di 25 centesimi, il titolo di viaggio si acquista direttamente alla fermata dal personale di terra che sarà sempre disponibile a fornirvi ulteriori informazioni. Le prime corse da Malioboro al capolinea di Prambanan partono ogni giorno intorno alla 9 del mattino e sono disponibili fino al tardo pomeriggio abbastanza frequentemente, il tempo di percorrenza varia a seconda del traffico che in alcuni orari può essere abbastanza intenso, ma generalmente si raggiunge la meta in 45 minuti.
Giunti al capolinea dovrete fare una breve passeggiata di al massimo una decina di minuti per raggiungere le biglietterie che hanno un servizio di assistenza dedicato ai turisti stranieri che pagano una tariffe più alta rispetto agli indonesiani. Il biglietto per Prambanan che copre la visita ad circa 250 templi costa 350000 rupie, l'equivalente di 22 euro circa oltre che una bottiglietta di acqua e un tè caldo. Esistono anche dei biglietti combinati a 560000 rupie, circa 35 euro,che includono anche l'ingresso a Borobudur, questo pacchetto combo è decisamente più economico anche se prevede la visita ai siti in giornate consecutive.
Durante la stagione delle piogge, in corrispondenza del nostro inverno, il numero di turisti non è molto elevato ed è composto prevalentemente da gite scolastiche provenienti in molti da Jakarta, ciò può rendere la visita un pò chiassosa ma senza dubbio da lasciarvi a bocca aperta per la bellezza dei tre templi principali, ovvero quelli dedicati alla trimurti induista,quello per Shiva è alto ben 47 metri,visitabile anche al suo interno dove è custodita anche la statua della divinità.

Un luogo di culto straordinario da visitare in autonomia, per godere a fondo della serenità spirituale che può infondere.

Commenti (0)

Invia