02 Mag 2018

Fine settimana a Vilnius, emergente capitale della Lituania

Lituania Vilnius
Edizioni Appunti di Viaggio
 3     0    

Durata del viaggio 3 giorni

Periodo dell'anno maggio

Range di spesa Da 200€ a 300€

Adatto a Tutti

Vilnius è l'emergente capitale della Lituania, un piccolo stato del Nord Europa che identifica quell'aria geografica chiamata Balcani.Vilnius negli ultimi anni si è fatta largo tra le città europee,da visitare per chi è alla ricerca di storia e divertimento, oltre che la possibilità di vivere l'emozione di esplorare il suo territorio circostante,carico di una natura quasi del tutto ancora intatta.Raggiungere Vilnius dall'Italia è semplice ed anche economico la compagnia aerea Wizz Air, propone collegamenti aerei a prezzi davvero interessanti a partire dai 20 euro a tratta, mentre la compagnia Air Baltic collega Vilnius a buona parte delle città d'Italia con scalo presso la vicina città di Riga, capitale lettone anch'essa davvero bellissima.

Lo scalo aeroportuale di Vilnius,distante dal centro soli 7 chilometri, è collegato ad esso dal bus numero 1 e 2 che arrivano entrambi alla stazione dei bus della città, il biglietto può essere fatto direttamente a bordo al costo di 3,50 euro. Alloggiare a Vilnius è molto economico e si possono trovare sistemazioni più che confortevoli nei pressi della stazione, punto ideale per partire alla scoperta della città che è molto raccolta e facilmente visitabile a piedi.L'hotel Mikohotel in 63 Pylimo street, propone camere doppie a partire dai 40 euro a notte, la zona limitrofa è molto ricca di locali e night club anche se nonostante ciò, si riposa tranquillamente.

Il centro storico di Vilnius è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità Unesco per le sue architetture che sono un perfetto mix di diversi stili tra cui barocco, neo classico e rinascimentale. Il centro è completamente pedonalizzato e si snoda intorno a Piazza Cattedrale e Piazza Municipio, entrambe in stile neoclassico, dalle quali si dipanano vie strette dalle quali scorgere angoli di puro incanto sui palazzi perfettamente conservati.Ma è Cattedrale di Vilnius la struttura più fotografata della città ed anche quella più particolare in termini di costruzione e storia che rappresenta, si ritiene infatti che essa sia stata il primo luogo sacro dedicato al cattolicesimo di tutta la Lituania. In uno stile sobrio con interni altrettanto rigorosi,la Cattedrale colpisce per il suo campanile staccato,che svetta imponente e che gli conferisce un senso di pace grazie al suo colore in candido bianco,un invito al silenzio ed alla preghiera.Curiosa è la presenza di una pietra collocata a metà tra Campanile e Cattedrale chiamata Stebuklas(miracolo),pare che girando intorno ad essa per 3 volte si venga travolti da una fortuna inaspettata.La Torre di Gediminas è sicuramente un altro simbolo indiscusso della città di Vilnius, per arrivarci si può prendere da via Arsenalo 5, nei pressi del Museo Nazionale,una funicolare al costo di 2 euro, che vi risparmierà una ripida salita. La Torre aveva in passato funzioni difensive ed oggi ospita un interessante museo accessibile con pochi euro, dalla cima di questo colle si avrà un a bella visione della città di Vilnius compresi i palazzi moderni che si stanno velocemente sviluppando in tutta la città. Ma se il centro di Vilnius vi stupirà per la sua eleganza raffinata ed il suo spirito al tempo stesso disinvolto, è la campagna circostante alla città che vi rimarrà nel cuore. La Lituania è particolarmente famosa per le sue fattorie che producono ottimi formaggi.Percorrendo la strada che va da Vilnius alla capitale lettone Riga,avrete la possibilità di osservare paesaggi verdi da cartolina,tra immensi prati e ruscelli che scorrono placidi, inoltre alcune di queste fattorie offrono la possibilità di gustare piatti della cucina locale a base di zuppe con patate e cereali, accompagnati da formaggio di capra, una maniera interessante per entrare a contatto con un popolo ancora fortemente legato alle sue tradizioni.

Commenti (0)

Invia