tripfactor: Carlo Amato

segui   

23 Nov 2017

INCREDIBILE INDIA! 10a tappa: Ranakpur

India Ranakpur
 5     0    

Durata del viaggio 1 giorno

Periodo dell'anno gennaio

Range di spesa Da 0€ a 100€

Adatto a Tutti

INDIA, UNA TERRA ED UN POPOLO CHE STUPISCONO!

 

 

RANAKPUR  (Rajasthan)

 

 

 

Proseguiamo per Ranakpur dove visitiamo il tempio di Adinath  il Chaturmukha Adinath Temple, una vera e propria ode a Rishabhadeva (Rishabha , noto anche come Adinatha)  il fondatore tradizionale del jainismo. L'edificio a tre piani in marmo è collocato su di un' alta piattaforma e presenta una non usuale pianta a 4 lati. L'aspetto disadorno dell'esterno non prepara il visitatore all'incredibile esplosione di complessità architettonica e artistica degli interni. Entrando, gradualmente la vastità della struttura, gli equilibri architettonici e la simmetria vi avvolgeranno completamente.  La bellezza di questo tempio è davvero indescrivibile. Il tempio è molto grande. Si erge su un basamento di 60m x 62m come una fortezza e una rampa di scale porta all'ingresso centrale che ha una porta abbastanza piccola, al fine di difendersi dalle incursioni, oltre la quale ci appare improvvisamente uno spazio luminoso e magnifico, e lo splendore toglie il respiro. Dobbiamo toglierci le scarpe e calzare le solite babbucce........

 

 

La delicatezza e l'accuratezza delle sculture si combina perfettamente con l'ampiezza offerta dalle 1444 colonne dell'edificio, ognuna decorata con motivi unici. Quattro enormi immagini di Adinath in candido marmo fronteggiano i 4 punti cardinali nel Sancta Sanctorum. Mi sono ampiamente documentato su questo tempio jainista trovando pianta e descrizione accurata degli ambienti.

 

Il tempio del XV secolo è di architettura molto complessa. Di forma quadrata con lati di 100 mt ha 4 ingressi posti ai punti cardinali e 4 tempietti interni ai degli ingressi nord e sud. Altri 4 tempietti interni corrispondono agli spigoli del tempio, mentre al centro sono 4 grandi gruppi di pilastri con nicchie e balconi. L' interno è parzialmente di 2/3 piani e il tetto è a piccole cupole. Grandi rosoni istoriati dividono il soffitto in parti sempre quadrate. L' interno in marmo bianchissimo è completamente coperto di decorazioni a rilievo. Il tutto mi da un' emozione indimenticabile e poi noto che il numero "4", il "mio" numero, ricorre con una frequenza incredibile! All' uscita ci accolgono le care amiche scimmiette sempre presenti ovunque!

 

Ci mettiamo in viaggio verso Udaipur dove arriviamo in prima serata al Trident Hotel, il più grande albergo della città molto ben tenuto, accolti da due ragazze in costume tradizionale che ci "segnano" come al solito la fronte!

 

 

 

 5     0    

Commenti (0)

Invia