07 Feb 2018

Istanbul porta d'oriente:cosa fare assolutamente in città

Turchia Istanbul
 9     0    

Durata del viaggio 1 giorno

Periodo dell'anno gennaio

Range di spesa Da 0€ a 100€

Adatto a Tutti

Istanbul è una città adagiata al confine tra Europa e Asia, con un passato glorioso che conserva gelosamente tra le mure dei suoi antichi monumenti con uno sguardo attento verso il futuro, un processo industriale che rapidamente sta cambiando il profilo cittadino grazie al rapido sviluppo di grattacieli e palazzi di potere che vengono costruiti in pochissimo tempo.Visitare Istanbul per qualche giorno è un'esperienza unica tra storia e modernità nella quale di certo non avrete tempo di annoiarvi. Istanbul dispone di due aeroporti, Ataturk il principale che serve prevalentemente le compagnie di linea come Turkish airlines,distante dal centro 20 chilometri circa e l'aeroporto Sabiha Gokçen a circa 35 chilometri dalla città, utilizzato prevalentemente da compagnie low cost.Istanbul offre moltissime cose da vedere ma sicuramente per comprendere a pieno lo spirito della città è opportuno perdersi tra le viuzze aggrovigliate intorno a piazza Sultanahmet Meydani, dove si trovano due dei simboli famosi della città ovvero la basilica di Santa Sofia e la Moschea Blu.Consiglio di alloggiare in uno dei tanti bed and breakfast del centro storico, adibiti in abitazioni tipiche e gestite da famiglie locali che, con un minimo di 30 euro per camera doppia vi offriranno un'accoglienza calorosa. Generalmente la colazione è inclusa nel prezzo della camera e consiste in formaggio,olive e frutta fresca rigorosamente accompagniati da caffè turco, una bevanda preparata nel cevze, un grazioso bricco di rame a manico lungo, da bere solo quando tutto il caffè macinato si sarà depositato sul posto,accompagniato da zucchero e per chi gradisce le spezie, anche da una  leggera spruzzatina di cannella e cardamono.Il cibo in effetti è una delle peculiarità fondamentali di Istanbul come di tutta la Turchia, i locali amano molto lo street food che qui è davvero da leccarsi i baffi, attorno al canale del Bosforo ci sono diverse imbarcazioni realizzate in legno,allestite per diventare delle vere e proprie cucine dove vengono fritte un numero esorbitante di alici appena pescate  e che vanno a riempire morbidi panini al latte. Le file per mangiare questa squisitezza possono essere impegnative sopratutto tra l'una e le due del pomeriggio, ma la freschezza e la bontà di questa semplice pietanza vi ripagherà di tutta l'attesa. La cosa più divertente è vedere come i cuochi di pesce di questi piccoli ristoranti galleggianti si destreggino con così tanta disinvoltura,tra pentole colme di olio bollente.A proposito del famoso stretto del Bosforo consiglio assolutamente di percorrerlo via mare con una delle numerose imbarcazioni che frecciano rapidamente tra un lato e l'altro della città.Si può scegliere se acquistare una crociera sulle acque del bosforo che propone diverse possibilità,tra cui anche quella di cenare a bordo, altrimenti si possono semplicemente prendere i traghetti del trasporto pubblico che collegano la parte asiatica a quella europea, non ci sono abbonamenti giornalieri o settimanali per accedere ai trasporti pubblici quindi bisogna essere in possesso dei biglietti per ogni singola corsa ma, i costi per l'utilizzo dei mezzi pubblici,sono davvero irrisori da darvi l'opportunità di muovervi con tranquillità.Lo storico palazzo di Topkapi è un must che attrae numerosi turisti ogni giorno,questo grande complesso architettonico fu un tempo residenza del sultano ottomano nonchè centro amministrativo della città,la visita richiede diverse ore di tempo considerata la complessità dell'edificio.La cisterna Basilica è una di quelle attrazioni che spesso vengono messe in secondo piano durante una permanenza a Istanbul, un vero peccato visto la suggestiva bellezza di questa cisterna sotterranea utilizzata per la raccolta dell'acqua,costruita da Giustiniano nel 532.Tra le acque della cisterna nuotano pesci enormi perfettamente abituati a quest'ambiente sotterraneo.

 

Ovviamente Istanbul come tutte le città mussulmane ha un souq molto interessante dove si possono acquistare spezie, vestiario e oggetti in argento,non mancano neppure i negozi più alla moda e i centri commerciali,situati prevalentemente nel quartiere di Taksim, dove si trovano anche ristoranti e bar di brand internazionali qui si concentra prevalentemente la gioventù di Istanbul, città antica protesa verso un futuro scintillante.

Commenti (0)

Invia