20 Feb 2019

Tirana la capitale albanese desiderosa di farsi scoprire dal turismo internazionale

Albania Tirana
Edizioni Appunti di Viaggio
 1     0    

Durata del viaggio 3 giorni

Periodo dell'anno novembre

Range di spesa Da 200€ a 300€

Adatto a Tutti

Il mio viaggio in Albania nasce come spesso accade,dalla mia voglia inesauribile di andare alla ricerca anche di mete non proprio gettonate e devo dire di aver fatto in questo paese una bella scoperta. Va detto che negli ultimi anni si sente sempre più frequentemente parlare di Albania come destinazione ideale per le vacanze estive,complice la presenza di spiagge immacolate con acqua cristallina situate nella parte sud dell'Albania a pochi chilometri dalla più famosa città di Durazzo.

L'Albania è a solo un'ora e 30 minuti circa dall'Italia e può essere raggiunta comodamente in aereo da compagnie come Blu Express o Alitalia che da anni effettuano il collegamento Italia Tirana dalle principali città italiane. Più recentemente anche una nuova compagnia, la Fly Ernest opera la stessa tratta proponendo tariffe davvero convenienti a partire dai 40 euro a tratta.

L'aeroporto Madre Teresa di Calcutta dista dalla capitale Tirana una quindicina di chilometri ed è collegato al centro cittadino da un servizio di bus che opera frequentemente per tutto il giorno. I bus  della compagnia Rina Express si trovano a destra dell'area arrivi ed il biglietto può essere acquistato a bordo al costo di 2,50 Lek,circa 2 euro, il tempo di percorrenza è di circa 30 minuti e la fermata di arrivo è adiacente alla Biblioteca Nazionale di Tirana, nel cuore della città di Tirana.

Gli hotel a Tirana offrono sistemazioni per tutte le tasche e sempre più nuove strutture stanno sorgendo a ridosso proprio del centro cittadino, il prezzo per un una camera doppia in posizione centrale parte generalmente dai 30/40 euro a notte con colazione che,il più delle volte,ha poco di internazionale e molto di italiano, cappuccino e cornetto ad esempio,che lo si ami o meno,saranno sicuramente sulla tavola del buffet mattutino.

La città di Tirana non ha moltissime attrattive storiche ma il necessario per rendere assolutamente gradevole una permanenza di un paio di giorni. Skanderberg è la piazza principale della città, un piazzale molto grande e scenografico dove svetta alta in cielo la bandiera rosso fuoco dell'Albania. Qualche anno fa questa piazza è stata selezionata come miglior spazio pubblico in Europa ed in effetti la la superficie di questo immenso piazzale è molto ben curata  ancora oggi vengono piantati nuovi alberi per creare più ombra per i tanti cittadini che in ogni ora del giorno si radunano qui. Molti gli edifici prestigiosi che si affacciano su piazza Skanderberg come il famoso Teatro dell'Opera di Tirana, un grande edificio culturale famoso per ospitare kermesse di danza famose in tutto il mondo, dove in diversi momenti dell'anno,si esibiscono scuole di balletto internazionale,non è infatti raro assistere alle prove di qualche compagnia che sfrutta l'immensa dimensione della piazza.Anche l'Istituto Italiano per la Cultura è un altro edificio che spesso ospita mostre o organizza eventi per promuovere proprio l'Italia, infatti sono molti gli studenti universitari albanesi che scelgono di conseguire il loro percorso di studio anche in lingua italiana per crearsi ulteriori possibilità lavorative.

Poco distante da questa bellissima piazza si trova la Moschea di Et'hem Bey che purtroppo è chiusa temporaneamente a causa di una grossa ristrutturazione, questo edificio di culto è senza dubbio il simbolo della cultura islamica a Tirana.Altrettanto emblematica e per mia fortuna visitabile internamente , la Cattedrale della Resurrezione di Cristo, struttura appariscente,la terza chiesa ortodossa in termini di grandezza di tutta Europa.questo sito non è distante da Piazza Skanderberg e dal Park Rinia un polmone verde in centro cittadino con fontane zampillanti che,con l'arrivo della sera s'illuminano grazie all'ausilio di luci colorate. Sempre in questa zona si possono trovare ottimi ristoranti e bar alla moda dove dal pomeriggio alla sera diventano il punto d'incontro per molti giovani.

Non molti sanno che anche a Tirana c'è una Piramide in Boulevard Deshmoret e Kombit, una struttura piramidale che un tempo era un museo ed un polo culturale di avanguardia e che purtroppo oggi è in uno stato di grande degrado ma che consiglio ugualmente di raggiungere non fosse altro,per la passeggiata da fare per arrivarci che consente una visuale sui colli circostanti.

Ma se c'è un angolo imperdibile di Tirana è la zona del vecchio bazar di Pazari i Ri in Hoxha Tahsin, poco distante da piazza Skanderberg, un mercato non troppo grande ma davvero incantevole dove trovare in vendita prodotti a chilometri zero, frutta, verdura formaggi e molto altro ancora,inoltre la zona è completamente pedonale e si trovano ristoranti e piccole locande dove si mangia divinamente spendendo davvero poco. Per ultimo ma non di minore importanza è appunto la gastronomia basata su sapori genuini  dove ancora un pomodoro sa di pomodoro e permette di immergersi nei sapori genuini della tradizione albanese.

 

Commenti (0)

Invia