Chiara Buttironi

segui   

23 Giu 2020

VALENSOLE: i campi di lavanda più vicini all

Francia Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Provenza
 4     0    

Durata del viaggio 1 giorno

Periodo dell'anno gennaio

Range di spesa Da 0€ a 100€

Adatto a Famiglia

Eccoci qui: questo periodo è perfetto per organizzare un piccolo viaggio di qualche giorno per vedere il Plateau di Valensole, che si trova in Francia, abbastanza vicino a noi: 4 ore d'auto circa partendo dalla Liguria di Ponente.
Noi siamo stati via 3 giorni, precisamente dal 5 al 7 luglio 2016: il primo l'abbiamo usato per raggiungere Manosque, il nostro punto fisso in questa mini vacanza, e per visitare questa deliziosa cittadina nel pomeriggio. Il secondo giorno è stato interamente dedicato al giro attorno all'altopiano di Valensole, mentra il terzo abbiamo visitato Moustieres Sainte Marie (a cui dedicherò un intero post a parte perchè merita troppo), il lago di Sainte Croix e Tourtour, prima di rientrare in Italia il giorno stesso.

In questo post ti parlerò del secondo giorno del nostro tour, ovvero l'altopiano di Valensole.
Questo giro, come vedi nella cartina sotto, comprende diversi posticini piccoli ma carinissimi da visitare ed è un anello lungo circa 45 km, per cui assolutamente fattibile in una giornata.
Partendo da Manosque, la nostra prima tappa è Valensole: interminabili distese di lavanda e girasole è ciò che caratterizza questo percorso. Quello che ti consiglio è di raggiungere i campi quanto prima, al mattino presto, perchè altrimenti ti troverai a dover lottare con orde di turisti che sgomitano per fare foto e tu non avresti più alle tue spalle solo gli stupendi campi di lavanda, ma anche una marea di gente che nemmeno conosci e che ti rimane sulle foto per sempre...no, tutto questo rovina le foto, rovina l'atmosfera magica e di silenzio che si respira in questi luoghi e rovina soprattutto l'umore. Quindi occhio...se vuoi poca gente intorno, mattina presto.
Io ho cercato di godere al massimo di questo spettacolo della natura osservando, facendo foto e annusando il profumo di lavanda che riempie l'aria.

Meta adattissima anche per i bambini: la mia ha lanciato un urlo di meraviglia alla prima vista che ha avuto dei campi!! Non stava più nella pelle e s'è fatta fare un sacco di foto come una vera modella:D
Ovviamente anche qui una piccola stonatura c'è: i negozi di lavanda, ma d'altra parte è anche normale!! Alla fine qualcosa ci si porta sempre a casa e devo ammettere che sono negozietti davvero carini e soprattutto...profumati!!!
Valensole possiede anche un villaggetto carinissimo e piccolissimo, con una graziosa fontana al centro della piazza, alcuni negozi di souvenir di lavanda e dei locali, bar e ristoranti, ma noi ovviamente abbiamo optato per un pranzo al sacco!!

La seconda cittadina che tocchiamo è Riez, la città più vecchia di questa zona risalente al periodo romano, che mischia lo stile provenzale con le case medievali e i palazzi del Rinascimento: questa cittadina è la più vivace, con un sacco di gente sulle strade e ristorantini ovunque.

Poi è la volta di Allemagne en Provence, il più piccolo villaggio che ho visto in questo giro e anche quello che mi è piaciuto di meno, con vecchie case che si affacciano sui vicoli sopra un terreno leggermente in pendenza. All'inizio del piccolo villaggio c'è un bar per fermarsi a bere qualcosa e riposare un pò. Una bella costruzione però c'è anche qui: si tratta di un castello metà feudale e metà rinascimentale in mezzo al verde, proprio ai piedi del villaggio: la visite sono consentite solo in determinati orari.

Esparron de Verdon ha un grazioso villaggetto da poter ammirare, ma il suo punto di forza è la natura: ha un piccolo lago d'acqua verdissima e un piccolo porto dove ti puoi riposare, fare il bagno o affittare un pedalò. Non accessibile la spiaggetta con gli animali.

Greoux les Bains è un altro delizioso villaggio, un pò più grande dei precedenti, costruito intorno al castello dei Templari ed ospita le famose terme. Pieno di ristoranti, di gente che brulica per le strade e con una chiesa meravigliosa interamente in pietra.

Una piccola nota pratica: noi abbiamo alloggiato all'Ibis Budget Manosque Cardarache di Manosque: molto comodo come posizione perchè vicinissimo all'auotstrada, servito da bus per andare a visitare il centro di Manosque in 20 minuti di tragitto (se si vuole) e comodo per il giro sopra descritto. La gentilezza dei ragazzi della reception (non aperta 24h su 24h) lascia un pò a desiderare, ma le stanze seppure piccole e minimali sono pulite, ammettono animali con un piccolo supplemento di 5 euro per animale ed è la sistemazione più economica che ho trovato in questa zona, tenendo in considerazione anche il rapporto qualità-prezzo: se non ricordo male dovremmo aver speso per due notti senza colazione in due adulti, due cani, e una bambina, sulle 160/180 Euro. Non fanno servizio ristorante, ma ce ne sono diversi nei dintorni. In conclusione, per due o tre giorni, adeguandosi un pò questa soluzione non è male.

Chiara Buttironi

segui   
 4     0    

Commenti (0)

Invia