17 Lug 2019

Zagoria – La Grecia non è solo Mare e Isole

Grecia
 2     0    

Durata del viaggio 15 giorni

Periodo dell'anno agosto

Range di spesa Da 2.500€ a 3.000€

Adatto a Coppie

Zagoria – Regione continentale della Grecia dall’atmosfera bizantino-turca

 

http://viaggiandoineuropa.altervista.org/zagoria-epiro-grecia/

Introduzione

Chi, pur essendo stato più volte in Grecia, ha visto solo mare e isole, non può affermare di conoscere questo PaesePer avere un’idea ben più ampia della Grecia, occorre viaggiare anche all’interno, nella parte continentale ed in modo particolare in quelle zone fantastiche e ricche di storia singolare nei pressi del confine con l’Albania.

La Grecia ha almeno due anime. Quella classica mediterranea, all’origine della Civiltà Occidentale e  quella bizantino-turca che sopravvive ancora nelle regioni settentrionali del Paese.

La Zagoria, una delle aree più affascinanti e sconosciute della Grecia, si trova a nord della città di Ioannina, nella regione dell’Epiro. E’ qui che si trovano i villaggi poco conosciuti e quasi nascosti dalle più antiche usanze. Grazie alla difficile accessibilità della zona, i suoi abitanti hanno vissuto poche difficoltà anche negli anni della dominazione Ottomana ed oggi l’architettura tipica di questi luoghi ed il carattere tradizionale della loro vita fanno di Zagoria una bellissima e particolare destinazione turistica.

Sensazioni

Visitando questa ragione, si rimane colpiti ed affascinati dai tanti borghi completamente in pietra disseminati e annidati intorno alla Gola di Vikos. Ciascuno con la propria  piazzetta raccolta intorno alla  fontana ed al  platano secolare, sono tutti collegati tra loro da sentieri acciottolati e ponti pure questi completamente in pietra, a dorso di mulo, di evidente stile turco.

Non si può resistere al desiderio di imboccare un sentiero, attraversare qualche ponte e raggiungere almeno un paio di villaggi.

Per chi si sposta in auto, con la nave, e vuole raggiungere questa regione, deve sbarcare a Igoumenitsa e da qui proseguire per Ioannina.  Questa bella città, dove si respira ancora un atmosfera greco-ottomana, ed interessante peraltro da visitare, potrebbe essere una buona base strategica per spostarsi nella Zagoria ed anche a Kalambaka, per visitare le famose meteore.

 

ALBUM FOTOGRAFICO

 

Cosa visitare

Villaggi

Monodendri è il centro principale e punto di riferimento nel comune di Zagori. Questo villaggio, situato ad un altezza di 1060 m s.l.m., conserva ancora gran parte della tradizionale architettura in pietra. La chiesa di Aghios Athanasios, nel mezzo della piazza centrale, ha un significativo valore storico. Il teatro di pietra costruito ad anfiteatro, in fondo al villaggio, è utilizzato per feste culturali durante i mesi estivi.

Vitsa è l’altro villaggio da visitare, uno dei più grandi della Zagoria . Si trova ad un’altitudine di 955 m s.l.m. su un pendio di montagna vicino alla Gola di Vikos con strade che la collegano alla National Road 6 . Il villaggio è famoso anche per il suo vecchio ponte a doppia arcata di Missios.

I Ponti in Pietra

Queste strutture sono veramente uno spettacolo di Architettura in pietra. Non sarà cosi facile trovarli, perché la zona non è molto abitata e sarà difficile poter trovare persone a cui chiedere informazioni, inoltre le indicazioni sono scarse. Occorrerà organizzarsi prima della partenza su Google Earth e segnarsi le coordinate una volta individuati i ponti.

Personalmente sono riuscito ad individuarne quattro, tra i più importanti, che sono il Ponte del Comandante e il Ponte Missios.

Un altro molto suggestivo è quello di Kokori.

Ma il più spettacolare ed il più visitato è sicuramente il Ponte di Kalogerikò, considerato il più bello tra quelli dell’area di Zagoria, vicino il villaggio di Kipi.

Molti di questi ponti avevano una piccola campana sotto l’arcata, per mettere in guardia i viaggiatori se il vento era abbastanza forte da poterli far cadere in acqua.

 

Gola di Vikos

Ma l’escursione clou è sicuramente quella nella Gola di Vikos, il Canyon che detiene il Guiness dei Primati come la gola con la più piccola apertura, solo 1.100 m nella sua parte più stretta, e nello stesso tempo per la sua profondità che supera i 900 m.

Questa gola è un fenomeno geologico unico, una fessura nella terra che sembra creata da una mano divina. Con una lunghezza di 20 km, profondità 900 metri (in alcuni punti più di 1.000) e larghezza di circa 1.000 metri, è senza dubbio un monumento impressionante della natura.

Questo Canyon si trova nella zona centrale del Parco Nazionale Vikos-Aoös, nella regione di Zagoria. Inizia tra i villaggi di Monodendri e Koukouli e termina vicino al villaggio di Vikos (o Vitsiko).

 

Avvertenza

Nessuna di queste aree è di facile accesso, ad eccezione di Monodendri. Arrivare fin qui probabilmente è più impegnativo che fare l’escursione. Di gran lunga il modo più semplice per accedere a Zagoria è in auto.

L’intera area circostante offre ai visitatori l’opportunità di incontrare dozzine di monumenti naturali, ponti e villaggi tradizionali con persone molto ospitali. Varie parti della regione offrono una vista panoramica della gola che è mozzafiato.

 

Conclusioni

 

La Zagoria costituisce un unicum ambientale e culturale: un tessuto di villaggi tradizionali con solide case tipiche denominate archontika risalenti al XVIII, XIX secolo.

 

Una volta trascorsi alcuni giorni in queste zone, magari con una visita a Ioannina ed alle stupende Meteorevi sentirete sicuramente più ricchi per aver conosciuto e apprezzato quell’aspetto continentale della Grecia che a molti turisti e viaggiatori manca:

 

 

 

La Grecia non è solo mare e isole.

 2     0    

Commenti (0)

Invia